a dicembre il nuovo libro

"Verso il Cambiamento dell'Essere"

Your Name

Designation

Default description

Antonio Giardino

un uomo ricco e un altro povero

Che differenza c’è fra un uomo ricco e un altro povero? La qualità della vita, da cosa è determinata, decisa? Soprattutto cosa si intende per qualità?
Dunque, un uomo ricco sicuramente non ha il problema di dover fare la spesa o di non poter fare bellissimi viaggi, ma nonostante ciò, egli nutre malessere dentro di sé senza nemmeno comprendere il perché. Per malessere intendiamo sofferenza inconscia, psicologica e mentale, quasi sempre il conflitto nasce per la brama di dover diventare qualcuno o qualcosa. Il povero, in questo caso, il malessere lo nutre principalmente perché non saprà mai se fosse possibile per lui mangiare e fare una vita dignitosa, quindi non ha tempo per soffrire di altre cose. A noi interessa sapere che entrambi conosceranno cos’è la sofferenza psicologica. Ora, ripropongo la domanda, qual è la differenza fra il ricco e il povero? Oggi il mondo è abitato da milioni di poveri, alla quale non possono nemmeno permettersi di poter mangiare, ma non è di questi disgraziati che stiamo parlando adesso, essi è del tutto normale che si preoccupino se potranno mangiare durante il giorno, nell’immediato, chiunque di noi se fosse a digiuno per una settimana avrebbe di conseguenza il pensiero di mangiare per sopravvivere. Io mi riferisco in questo post al comune uomo moderno, che vive di desideri ambigui, ovvero di tutte quelle persone che pensano debbano raggiungere la ricchezza per poter riuscire a sopprimere la sofferenza. È davvero così? No, purtroppo per loro e sono la gran parte dell’umanità, non è così. Non c’è uno stato di ricchezza materiale raggiunto che può trascendere la sofferenza psicologica, o che manifesti in realtà essere un bene o di semplice aiuto. I ricchi soffrono alla pari dei poveri intesi in questo dialogo nonostante tutto il denaro in avanzo, perché? Perché comprendono l’amore in egual modo, a prescindere dal conto in banca, considerano la pace alle stesse maniere, e con la ricchezza purtroppo non si può aggiungere un cucchiaio in più di consapevolezza alle loro vite. 
Quindi, non ambite ad aumentare il conto in banca o a rafforzare la vostra personalità in questa società malata, bensì preventivate abbondanza di consapevolezza affinché possiate comprendere in seguito da dove venite, cosa siete e dove andare.
Il resto sono superficialità che ha costituito la razza umana più mediocre e che continua ancora oggi a dominare i ranghi.
 
Non banalizzare, non essere superficiale come lo sei sempre nel quotidiano…Medita!
 
A.GiardinoEuomo 

"Verso il cambiamento dell'essere"

Presto Disponibile in tutti gli store

i libri

Sono anni che impiego il mio tempo all’interiorità, “all’Essere” piuttosto che “ad Essere”.

esplora il blog intero

Canale Youtube

Troverai i video pubblicati e potrai iscriverti Gratuitamente ed essere avvito quando sarà disponibile un nuovo video.

Gruppo Facebook

Entra a far parte del gruppo condividendo insieme espedienti della vita quotidiana.

Libri Disponibili

In questa pagina trovi tutti i libri pubblicati.

Nuova Pubblicazione 2020

Sta per essere pubblicato "Verso il cambiamento dell'Essere. Un libro che conduce oltre la mente ordinaria.

Contatti

In questa sezione puoi contattarci oppure lasciare un messaggio una opinione o qualsiasi altra richiesta.

Blog

Sezione blog, tutti gli articoli e varie notizie del sito.

i libri sono disponibili anche:

resta Aggiornato

Il titolo del prossimo libro è: Verso il Cambiamento dell’Essere.

cliccla qui per lasciare la tua email

Entrerai nel sito e potrai inserire da li i dati