Condividi

Articoli settimanali

Leggere è fondamerntale, perdersi è facile.

"Non farti trascinare dall'Onda sociologica. Essa vuole conformarti per fini a se stessi, tu sei molto di più di ciò che la società vuole che tu sia"
Autore

Antonio Giardino

la Solitudine

Tutti soffrono la solitudine. D’altronde la solitudine spinge l’uomo a relazionarsi ed egli lavora, ama, secondo le proprie osservanze. Viene mosso tutto dalla solitudine. Cos’è d’altro canto la solitudine? Ovvero quella sensazione di essere solo sia interiormente che esteriormente, abbandonato, senza alcuna speranza? Quando due amanti litigano, cos’è che accade nella mente di ognuno di essi? O quando perdiamo il lavoro? L’immagine che ne viene fuori da vicende simili, cosa innescano dentro l’essere? Se mi lascio con la mia amata o amato, come appare il futuro della mia vita? e come interpreto il passato?

Amici pensiamoci seriamente perché è qui che si gioca la sofferenza del proprio io. Nella relazione di coppia affido tutte le mie idee di famiglia, i miei sogni, vedo la possibilità di realizzarmi come uomo o donna che sia, nel frattempo lavoro per realizzare tutto ciò proprio come vuole la società che io sia. Dunque, se mi stacco dal partner, cosa accade all’immagine dei miei sogni e quindi hai miei obiettivi di uomo? Mi sento solo, mi vedo solo nell’immagine del futuro e lascio passare nella mente tutte le immagini piacevoli che in passato hanno contribuito illusoriamente alla realizzazione dei miei obiettivi di vita compresa solo secondo ciò che ho imparato dalla società in cui vivo. Così se all’improvviso la strada davanti a me si interrompe io cado nel vuoto. La solitudine fa presto a logorarmi interiormente, manifestando immagini devastanti di un futuro incerto mentre prima era abbastanza certo e piacevole. Ma questa sicurezza, certezza, è veramente reale, attendibile? Guardiamolo insieme. Se ero certo e sicuro prima, quando stavo fisicamente con il partner che garantiva quel futuro roseo, perché all’improvviso mi sono ritrovato nell’incertezza? Abbiamo detto che eravamo certi e sicuri, ma qualcosa ha devastato tutto rendendo incerto il futuro e i miei obiettivi. Ciò manifesta quanto il processo di sicurezza e certezze sono illusorie, tali percezioni vivono in immagini frivole e poco attendibili che veicolano la vita degli uomini senza alcunché di consapevolezza.

Volendo andare oltre, possiamo domandarci, come sarebbe la vita di un uomo senza che egli fosse veicolato da immagini che fioriscono in sicurezza e certezze? Che cos’è realmente che rende il futuro certo o incerto? Volendo essere più diretto e concreto, come sarebbe la storia d’amore e tutto ciò che ne comporta, se io non fossi influenzato dall’idea di sicurezza? Ho un immagine di vita, un modello che impongo a me stesso di seguire sin dall’infanzia, lavoro per costruirmi una casa e sposarmi, oppure per ottenere premiazioni di carriera e sentirmi più rispettato e orgoglioso, in questo modo mi sento sicuro in questa vita con l’idea che queste mie personalità garantiscono una permanenza agiata. Ma siamo certi che è proprio così? Proviamo a indagare senza fermarci ai primi ostacoli dando l’argomento per scontato, è difficile comprendere simili argomenti ma se stai leggendo fin qui significa che hai già riscontrato tali discordanze nella vita.

Dunque, scopro che in ogni mia idea c’è il desiderio della sicurezza, e che nella vita non può esserci sicurezza perché ho già sperimentato che ciò che consideravo sicuro è diventato inevitabilmente insicuro, cosa farò adesso? Dopo aver scoperto che sono veicolato da comportamenti meccanici alla quale non so il perché cercano la sicurezza inesorabilmente, in che direzione andrò d’ora in avanti? Ho puntato tutto sul lavoro, sulla famiglia secondo degli schemi illusori, secondo le idee che sono rinvenute in me senza mai considerarle prima d’ora, ho lasciato scorrere nella mia mente delle immagini di vita, tali immagini mi facevano soffrire per l’insicurezza manifestata nella realtà mentre nella mente mostravano sicurezza, adesso so per certo che la sicurezza non è stabile o permanente, cosa faccio? Continuerò a insistere perpetuandone gli stessi comportamenti, oppure inizierò a relazionarmi senza idee, concetti e preconcetti? Come potrò relazionarmi in maniera totalmente diversa, senza l’idea di sicurezza e orgoglio? Posso Esplorare una relazione senza puntare niente su di essa, non pretendo che essa mi dia soddisfazioni di sicurezza per i miei futili obiettivi di vita terrena. Non pretendo dal lavoro premi Nobel, non farò un lavoro che potrà schiavizzarmi psicologicamente e fisicamente perché ho altro cui sperimentare nella vita. Comprendo che la vita non sia solo materialità, sesso, bere, droga, mondanità, ma tutto è una perdita di energia costante che mi induce a essere ciò che non dovrei essere senza che io nemmeno me ne accorga. È in questo mondo instabile dove tutti ricorrono alla fuga attraverso il piacere del sesso, la droga, il bere e tutte queste sciocchezze, posso stabilire una relazione che non mi farà fuggire da essa? Mi occupo di qualcosa di più serio, fondamentale per la vita e per l’universo e mi relazione secondo tali principi universali. Cercherò relazioni più intimi e fondate sull’amore della vita, e non di una razionalità umana che manifesta crudeltà e ambiguità non solo nelle relazioni. L’uomo è diventato meccanico a tal punto di vivere come se egli fosse giusto, vero, reale, consapevole, trovando in ultimo però soltanto la fuga verso la mondanità. Per avere una relazione sana, una vita integra, l’uomo deve essere in pace con se stesso, e per essere in pace con se stesso egli deve relazionarsi come detto con la vita e non con quelle pretese e personalità ambigue e vanitose.

Vogliate scusarmi per la franchezza, ma vi scrivo solo ciò che noi uomini siamo e dimostriamo essere, ossia siamo esseri avidi e distruttivi.

 

i libri

Sono anni che impiego il mio tempo all’interiorità, “all’Essere” piuttosto che “ad Essere”.

esplora il blog intero

Canale Youtube

Troverai i video pubblicati e potrai iscriverti Gratuitamente ed essere avvito quando sarà disponibile un nuovo video.

Gruppo Facebook

Entra a far parte del gruppo condividendo insieme espedienti della vita quotidiana.

Libri Disponibili

In questa pagina trovi tutti i libri pubblicati.

Nuova Pubblicazione 2020

Sta per essere pubblicato "Verso il cambiamento dell'Essere. Un libro che conduce oltre la mente ordinaria.

Contatti

In questa sezione puoi contattarci oppure lasciare un messaggio una opinione o qualsiasi altra richiesta.

Blog

Sezione blog, tutti gli articoli e varie notizie del sito.

lo zoppo

Presto Disponibile in tutti gli store: "Verso il Cambiamento dell'Essere"

i libri sono disponibili anche:

resta Aggiornato

Condividi