La mia diversità è ormai tangibile, non mi sfiora nemmeno l’idea di dover controbattere il giudizio che gli altri hanno nel definire la mia diversità…Tuttavia sono consapevole che il mondo degli uomini gira sempre e tutto in un verso, così chi rema contro sarà oggetto di discussione…Se remassi contro per questione di egocentrismo avrei abbastanza da ribattere, cercherei l’occasione del giudizio per farne un argomentazione e richiamare qualsiasi attenzione io voglia verso me stesso, proprio come fanno i personaggi televisivi e i politici.
Il loro motto è: basta che se ne parli!
Il modo di essere diverso che intendono chi mi circonda, non rappresenta la diversità che è in me. Quando fraintendi la vita, di conseguenza fraintendi anche la mia diversità. Io sono ciò che gli altri fanno fatica ad essere, è ciò conduce ad un giudizio obbligato, non puoi non giudicarmi, perché tu sei immerso in quel mondo che gira tutto e sempre in un verso…
La differenza è che io vedo dove stai andando tu poiché ci sono già stato, tu non puoi vedere dove sto andando io, è questo che ti conduce a non comprendere e a giudicarmi diverso, quasi un pericolo per la tua incolumità.
NELLA FOTO MI GODO IL PROFUMO DI FIORI DI CAMOMILLA, SOLO I PAZZI E I DIVERSI POSSONO…!

Articoli

Come instauriamo i nostri rapporti

Ogni tanto dovremmo in modo serio auto-riflettere sui nostri rapporti. È molto importante comprendere fino in fondo quali sono i nostri rapporti sociali, le relazioni sentimentali, in che cosa - e - come nutriamo le emozioni...? Soprattutto…

Quando la vita si fa pesante

Quando la vita si fa pesante, difficile e drammatica… Spesso avvertiamo dei momenti addirittura di crollo, quasi allo svenimento. Siamo oppressi da una situazione, da una vicenda, da un trauma persistente e da immagini derivate da tali…

(Tutte le info del Libro)

L’essere umano possiede oggi una consapevolezza miserabilmente limitata, mediocre, ciò che lo testimonia è appunto quello che abbiamo detto in quanto alle paure.

In pratica: Egli vive senza libertà di poter vivere…e così – Sopravvive.

Morire…è Vivere Capitolo 13

C’è una grossa percentuale di persone pronte a percepire la vita oltre la propria coscienza derivata.

Essi percepiscono dei limiti in se stessi ma non sanno di cosa si tratta precisamente, all’inizio è così – ed’io posso essere solo una guida. Poiché non ci può essere nessun insegnamento, ne pratica per superare i limiti posti dalla società e dalle tradizioni, dobbiamo osservare la questione sotto altri aspetti. Dobbiamo osservare i fatti in questo modo: la nostra coscienza ha delle stanze…

Visita il Canale Youtube

Mente & Corpo

La mente e il fisico necessitano di un’educazione. La stessa non può essere intrapresa con i comuni mezzi che l’individuo ha propria disposizione. Tutto ciò che ha imparato a scuola, in famiglia o al catechismo, non possono fornire quell’educazione intesa qui. Noi intendiamo per educazione qualcosa che sia coerente prima nella psiche poi nella materia, e l’uomo non dimostra avere tale Educazione. Ovvero quella sintonia perfetta fra il Pensiero e le Azioni.

Alimentazione Sana & Vita

Se pensi che l’alimentazione c’entra ben poco con la tua vita, stai compiendo un’enorme sbaglio. Gli uomini, paradossalmente, non imparano a scuola l’importanza del mangiare, ossia non gli viene specificato che egli è anche ciò che mangia. Malattie, stati d’animo, addirittura l’ansia e la depressione, possono essere reduci dell’alimentazione.

Equilibrio & Spiritualità

L’equilibrio del proprio Essere è importante per gli uomini. L’individuo ha smarrito se stesso, perdendo ogni forma di principio e valore della vita. Egli non percepisce la naturalezza di ciò che è, così l’equilibrio del proprio stato psichico, fisico e spirituale si è disallineato. Poter stabilire una connessione pura, naturale fra i tre componenti l’individuo stesso deve effettuare un lavoro interiore.

Unisciti anche tu ai 9.000 del Gruppo 

Se ti fa piacere puoi Aiutarci nei nostri Progetti 

Tratti di Libri

Chi è Antonio

Breve Biografia di Antonio. 

Il primo libro l’ho pubblicato il 2015 quando qualcosa nella mia vita è cambiato. Il lavoro, i sentimenti e sopratutto il modo di approcciarmi alla vita stessa. E’ da questi cambiamenti che decisi di iniziare a mettere in pubblico, attraverso prima i social e poi con i libri e gli incontri dal vivo, delle riflessioni. Per tutti quelli che come me dovrebbero ritrovarsi davanti a tali cambiamenti. Quando ho scoperto che la mia vita era un film che recitavo, ero l’Attore piuttosto che l’Autore, ho iniziato a pormi serie e attente domande, un lavoro interiore che mi illuminò su i miei stessi comportamenti inconsci…(CONTINUA)




La tua Privacy è al sicuro.


Risorse & Social & Video

Video

Camminiamo Insieme

Breve Presentazione del Libro

Morire…è Vivere

Video

In Fase di Meditazione

Visita il Canale Youtube