Condividi

Una mente limitata non può Risvegliarsi

Se lo schema della tua vita continua ad essere: nascere crescere e morire, accettando la “formula” senza goderne la reale essenza del processo, sicuramente morirai non degnamente di aver vissuto. Ti pregherei di non prendere sul personale quando stai leggendo, metti a tacere per alcuni attimi il tuo ego. Non mi piace pronunciare la parola “Ego” senza descriverne gli impatti che ha – sulla tua misera vita, rischio che tu prenda questa parola come qualcosa di new-age e non afferri il fatto serio che ne contiene l’effetto della parola stessa che è viva dentro ogni esse vivente capace di pensare. Dunque non scrivo da professionista in materia, non sono uno scrittore affermato né lo desidero, perderei ogni ambizione nella mia vita. Quindi ti consiglio di non commettere mai lo sbaglio di commentare i miei post o ciò che trovi in giro nel web di quello che scrivo e pubblico, perché non avrai mai una risposta se la domanda o la risposta, non è correlata con la tua parte più profonda, ossia l’anima. Colei che dimora nei piani superiore della terra. Aggiungo che non conosco la grammatica, né i verbi, neppure la storia e faccio fatica a comprendere la geografia. Tuttavia non ho una buona memoria e dimentico tutto a tal punto che posso leggere un libro anche dieci volte di seguito dimenticandone ogni qual volta la sintassi di tutto, con questo ti dico che non leggo più di due volte un libro né i commenti che ricevo, spesso svuoto il cestino della mente. Di fatto se la vita richiedesse questo tipo di intelligenza, ovvero un insegnamento attraverso ciò che è cartaceo, o che potrebbe essere insegnato da una dottrina o proveniente da un’educazione sociale, allora io potrei essere definito la persona più ignorante del pianeta senza sconto alcuno. È soprattutto ti anticipo che nessuno è in grado di offendermi, il mio ego in questo momento l’ho licenziato mandandolo in ferie, quindi non c’è niente da offendere né da dover attaccare, tanto meno da dibattere. Però nonostante ciò, se mi affronti, lo potrei anche richiamare a lavorare per ribattere o risponderti secondo le tue usanze, non essendo un’azione solita che appartiene ai miei modi di fare, l’ego certamente si rifiuterà di ritornare da me, si starà divertendo alle Bahamas sulle meravigliose spiagge celestine. Se lasciassi divertire l’Ego, come fai tu, nei dibattiti e nel difendersi dagli attacchi e dai disaccordi, egli non mi lascerebbe affatto nessun spazio per godermi la vita come solitamente sono abituato a dover fare. Da intendere un godere oltre i limiti della tua conoscenza e comprensione, ossia non potrei godere di quel silenzio che oggi dimora la mia mente nella dimensione terrena. Senz’altro se facessi accordi con l’ego, assumendolo nuovamente per me, potrei godermi i suoi sporchi desideri, aggiungo che ha lavorato molto bene in questi anni e si destava bene nella società.

Accedi al Canale Youtube

Ma l’ego ha dei vizi e delle abitudini dolorose per la mente, fa casino e crea spesso un caos immane, così facendo la vita come sto cercando di fartela comprendere nei miei post e nei libri che scrivo, non potresti di certo afferrarla. La vita purtroppo non ha coscienza, non ha mente, l’ego invece si estranea alla vita adoperando quest’organo che formulato così com’è – è infantile. Ho vissuto più di trent’anni in questa società pagando ogni giorno l’ego, ossia con le mie personalità del tutto pazze in quel periodo, per come vissero l’inseguimento di principi artificiali della vita. Per fortuna l’ego e quanto ne consegue si sono rivelate alla mia più elevata coscienza potendole un giorno licenziare definitivamente. Cari amici non chiedetemi di insegnarvi o darvi ulteriori spiegazioni, non vi sono spiegazioni ne commercialisti che possono dirvi il prezzo del licenziamento dell’ego. Saprete bene quanto costa ad un imprenditore licenziare un operaio, immaginiamo l’ego che ha visi e bramosie varie da dover mantenere. Posso soltanto dirvi che più attendete meno tempo vi resta per ristrutturare la vostra azienda, ovvero la propria vita soggiogata dall’ego e dalle personalità. Per diversi anni l’ego si costruisce ogni forma di complessità, meccanizza la vita come un motore diesel di un trattore, e farà di tale mezzo un qualcosa per cui macinare terreno. La “fortuna” è stata aver rotto quel maledetto trattore che ancora ha lasciato i segni del frastuono continuo che produceva. Così per puro caso, il mio ego, è rimasto senza mezzo per condurre i suoi lavori così assordanti. Ero perennemente frastornato, adesso che è in ferie la mia vita si è stabilita nella tranquillità e nella pace.

Quindi per quale diavolo di motivo dovrei richiamarlo per affrontarvi? Capisci adesso perché non potrei risponderti? Specie se dovrò farlo con la mia personalità egocentrica e indegna?

Se provi a interiorizzare quanto ti scrivo, la tua domanda o risposta sarà per me un piacere dialogare con te. Un uomo in grado di mandare in ferie le personalità, che hanno invaso la propria vita per moltissimi anni, un uomo che riesce a ponderare le proprie azioni formulandole in relazione con la vita in uno stato di non-mente, non spreca minimamente le proprie energie per richiamare al pascolo le pecore smarrite. Si concentra esclusivamente sul gregge che è rimasto intorno a sé, altrimenti le pecore smarrite saranno già nella pentola del vicino e quelle intorno continueranno a smarrirsi.

Meditate e se vorreste approfondire sta per uscire il nuovo libro “VERSO IL CAMBIAMENTO DELL’ESSERE”.

RIPETO: Solo per chi volesse approfondire!

Beati i pazzi, beati voi.

(METTI MI PIACE ALLA PAGINA E RESTERAI AGGIORNATO SUI MIEI POST CLICCA QUI)

IN BASSO TROVERAI IL MODULO PER RESTARE AGGIORNATO SULLE ATTIVITÀ PRINCIPALI 

Ritrovarsi in un mare in tempesta

fuori dal gregge