Condividi

Vivere su Marte

Come sarebbe la vita su Marte?

In caso in cui esistesse la possibilità di osservare la terra e i suoi abitanti da Marte, come li si osserverebbero?

Sono esistiti maestri ascesi, scrittori, filosofi, profeti, guru, che hanno cercato di spiegare come si comportano gli uomini osservandoli da dimensioni analoghe. Hanno cercato in tutti i modi di aggirare la psicologia, ossia il tipo di concezione della realtà, seppur senza esito. Agli uomini piace immaginare, soprattutto gode nel formulare immagini che manifestano particolarità astrali. Così qualche uno di questi maestri o guru, hanno pensato di arrivare alla loro coscienza con racconti immaginari e astrali compiendo un enorme sbaglio. Alla loro morte è rimasto qualcosa di molto articolato rispetto all’obiettivo originale. Gli stessi non hanno previsto che senza la loro guida, gli uomini avrebbero continuato una ricerca fuori il raggio dell’obiettivo del racconto stesso, così oggi si considera plausibile ogni immagine di quei racconti astrali passandoli per veri e reali.

Tuttavia l’astronomia, la scienza, è andata avanti in ambito tecnologico e gran parte di quei racconti sono stati demoliti con i telescopi di ultima generazione, facendone osservare i pianeti che orbitano nella nostra galassia, ossia via lattea, testimoniando ogni privazione di forme di vita. Però, l’immaginazione non si è arrestata, creando delle teorie alternative che agli uomini piace credere e portare avanti nelle proprie considerazioni di vita terrena. Non vi nascondo che debbo purtroppo confermarvi che Marte è un pianeta vissuto dagli uomini, ma solo dai pochi. Sono riuscito a confermare, e mi sono dovuto ricredere, solo quando io stesso sono atterrato su Marte. Come ben detto poco fa, sento la responsabilità di non commettere lo stesso errore dei miei antenati che inconsapevolmente hanno lasciato un motivo per distrarre ancor di più individui pronti ad aprirsi alla vita. Così vi dico sin da subito: cerchiamo di comprendere Marte come una dimensione superiore alla terra, qualcosa per cui ci permette di osservare la terra e i contenuti che la ritraggono e la contengono in modo più approfondito e completo.

Accedi al Canale Youtube

Dunque, da quando dimoro su Marte, pianeta arido e con frequenti trombe d’aria, mi dedico esclusivamente ad osservare la terra e il proprio contenuto. È difficile farlo dalla terra stessa, in essa vi è qualcosa che non permette di essere concentrato ed attento ai minimi particolari della sperimentazione della vita. Su Marte seppur sei solo, inizi ad amare la solitudine e ti accorgi quanto è fondamentale per noi Uomini tutti. Comunque in questo articolo voglio parlarvi della terra e non della solitudine e della sua importanza. Come dicevamo poco fa, sulla terra migliaia di anni fa forse si stava come adesso su Marte, ma è impossibile oggigiorno stare fermi per un solo giorno senza dover correre verso non si sa cosa di preciso. Da Marte è tutto più visibile catturare questa corsa, ma purtroppo rendervi partecipi così soltanto con le parole non mi è possibile neppure con tutta la mia alienità. Però mi accorsi già da tanto tempo fa, sin da quando feci una scoperta simile e per caso dopo quasi trent’anni della mia vita sprecata sulla terra come fate voi, che abitare su Marte è possibile per chiunque lo volesse. Così compresi che proprio come me, le persone non si accorgono di una tale inadeguatezza raggiunta nella vita sulla terra. La corsa che persegue l’uomo, quello d’affari se così si può definire sia il semplice contadino, scusatemi ma su Marte non vi sono questi termini e questi ruoli infantili, corrono all’inseguita di qualcosa di invisibile e ingannevole senza nemmeno accorgersene. Entrambi si possono osservare dietro una corsa al tempo che è illusorio e distruttivo per l’evoluzione dell’essere. Persino gli atomi più sottosviluppati di Marte sorridono ad una tale manifestazione sulla terra. Il tempo….

La corsa di questi uomini terreni è reindirizzata in percorsi definiti con lacune abnormi psicologiche, eppure la coscienza e la ragione gli è stata data per scopi del tutto differenti. Sarà andato qualcosa male qualche miliardo di anni fa e non ce ne siamo neppure accorti. Fatto sta che oggi si vive con dei filtri inseriti nella psiche umana, fra ciò che è e ciò che dovrebbe essere, di mezzo c’è sempre l’illusione del tempo. Su Marte non vi è un equivoco simile, e parlando con altri esseri interplanetari, non vi sono nemmeno su Giove, Saturno e tutti gli altri pianeti della galassia via lattea. Quindi l’interesse di noi tutti è studiare l’incomprensione di un tale fatto che distoglie la vita dalla ragione dell’uomo, è capirne una soluzione per condurre questi poveri uomini a vivere come si vive su Marte.

Attendete ogni attimo ogni pubblicazione che vi propongo, che sono frutti di studi che dedico per la vostra liberazione dal tempo e condurvi a vivere su Marte come veri e puri esseri umani. So che a voi uomini piace vivere correndo, affannandovi verso dei credo e dei principi che solo la terra e il tempo vi permette di poter fare, ma credetemi osservandovi da Marte tutto appare come un inganno poiché la vostra meta è già rivelata.

Meditate e se vorreste approfondire sta per uscire il nuovo libro “VERSO IL CAMBIAMENTO DELL’ESSERE”.

RIPETO: Solo per chi volesse approfondire!

Beati i pazzi, beati voi.

(METTI MI PIACE ALLA PAGINA E RESTERAI AGGIORNATO SUI MIEI POST CLICCA QUI)

IN BASSO TROVERAI IL MODULO PER RESTARE AGGIORNATO SULLE ATTIVITÀ PRINCIPALI 

Ritrovarsi in un mare in tempesta

fuori dal gregge